GIARDINI NAXOS. CAMBIO DI GUARDIA AL COMANDO DELLA GUARDIA COSTIERA

GIARDINI NAXOS. CAMBIO DI GUARDIA AL COMANDO DELLA GUARDIA COSTIERA In evidenza

Domenica 20 settembre, dopo 5 anni, il 1°M.llo Cosimo Roberto ARIZZI lascerà l’incarico di Comandante dell’Ufficio locale marittimo di Giardini Naxos per andare a ricoprire altro incarico presso la Capitaneria di Porto di Messina. Il Comandante uscente ha reso una visita al Sindaco del comune, Pancrazio Lo TURCO dopo aver incontrano nei giorni scorsi i Sindaci dei Comuni di Letojanni e Taormina. L’incontro è stato anche l’occasione per presentare il neo Comandante, il pari grado Michele LOMBARDO proveniente dal pattugliatore  della Guardia Costiera A. Peluso CP905 di stanza a Messina con l’incarico di Capo Componente TLC/CN/RADAR.

Il Sindaco ha ringraziato il Comandate Arizzi per il prezioso servizio svolto in questi 5 anni e dato il benvenuto al neo Comandante Lombardo augurando allo stesso buon lavoro.

Nell’incontro Arizzi ha evidenziato l’impegno profuso per risolvere le varie problematiche agendo sempre nell’interesse pubblico e a tutela della sicurezza di chi va per mare con l’obbiettivo di mantenere la Guardia Costiera come punto di riferimento per l’utenza, in una realtà lavorativa complessa e in un territorio ricco di bellezze naturalistiche ed ambientali che merita la massima attenzione da parte di tutti. Nell’esprimere riconoscenza a tutte le Forze dell’Ordine e alle Pubbliche Amministrazioni, Arizzi ha ringraziato tutto il personale del proprio Comando che ha lavorato costantemente anche oltre gli orari d’ufficio permettendo di raggiungere importanti obbiettivi, ringraziando in modo particolare la propria famiglia per la pazienza ed il costante supporto. Al Comandate subentrante, a cui ha assicurato la collaborazione anche dalla nuova sede di Messina, ha augurato i  migliori e sinceri auguri di Buon Vento”.

 Il Neo-Comandante LOMBARDO ha ringraziato il M.llo Arizzi, l’amico Roberto, che si pregia di conoscere da tempo sia per il suo alto senso del dovere che per le sue conoscenze professionali consolidate nel tempo durante le esperienze lavorative  maturate soprattutto nei periodi di Comando in altri sedi del nostro Corpo, conoscenze professionali che ha avuto modo di apprezzare personalmente durante il periodo di affiancamento trascorso insieme durante il quale ha apprezzato il tempo che ha dedicato e che consentirà di affrontare questa nuova esperienza lavorativa sicuramente con più tranquillità. In questi giorni LOMBARDO ha avuto, altresì, modo di constatare l’ottimo lavoro svolto dal suo predecessore,  attraverso la viva voce  di tutte le persone che per esigenze lavorative si sono rivolte alla Guardia Costiera.”

 

000
Letto 176 volte

Articoli correlati (da tag)

  • GIARDINI NAXOS. CONCLUSA L’OPERAZIONE “MARE SICURO 2018”

    Si è conclusa l’operazione “Mare Sicuro 2018” predisposta dal Comando generale delle Capitanerie di porto volta a garantire la corretta fruizione del mare e uno svolgimento in sicurezza delle attività ludiche e ricreative ad esso collegate.

    L’operazione, iniziata il 16 giugno, ha visto impegnato il personale della Guardia Costiera di Giardini Naxos che ha operato durante l’intera stagione, secondo le direttive della Capitaneria di Porto di Messina, che ha garantito la costante presenza del personale sul litorale assicurando la pronta disponibilità per le emergenze, supportano i presidi di sicurezza esistenti, verificando i dispositivi di pronto intervento e di salvaguardia della vita umana in mare.

     I controlli espletati sono stati finalizzati in particolar modo al rispetto delle norme contenute nell’Ordinanza di sicurezza balneare, verificando negli stabilimenti balneari la regolarità del servizio di salvataggio, nonché l’efficienza di tutte le dotazioni di sicurezza mantenute.

    Rigorosa attenzione è stata rivolta alle unità da diporto ed in particolare agli acquascooter circa l’assoluto divieto di navigare sotto costa lungo la fascia di mare destinata alla balneazione. Particolare interesse è stata posta nei riguardi delle attività commerciali del diporto, attività che caratterizza in maniera significativa il tratto di litorale di Giardini e Taormina e rispetto alla quale è stata assicurata una costante vigilanza per contrastare i possibili fenomeni di abusivismo e per tutelare gli standard di sicurezza al fine di garantire l’incolumità delle persone trasportate.

    Numerosi sono stati i verbali a unità da diporto sorprese a navigare o sostare nelle zone normalmente destinate alla balneazione e ai conduttori che trasportavano un numero di passeggeri maggiore a quello consentito dal certificato di sicurezza.

     Effettuati numerosi controlli inerenti il possesso e la regolarità della documentazione di bordo necessaria per la navigazione e la presenza a bordo delle dotazioni di sicurezza prescritte nell’ambito sia del diporto “privato” che delle unità adibite a “noleggio e locazione, a seguito del quale sono stati rilasciati gli ormai noti Bollini blu, introdotti con la Direttiva del Sig. Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, da posizionare sulle unità allo scopo di evitare "duplicazioni" nei controlli in mare.

    Nel corso dell’attività di vigilanza sono stati effettuati nr. 704 controlli, contestando nr. 190 Illeciti Amministrativi per un importo di €. 31.150. Sette sono state le persone deferite alla Procura della Repubblica per vari reati ambientali e demaniali per occupazioni non autorizzate, perpetrate attraverso beni di facile rimozione a carattere stagionale (installazione di strutture prive di concessione e/o in ampliamento alle dimensioni della concessione e/o in difformità alla tipologia dell’utilizzo previsto dal titolo concessorio), sono stati inoltre eseguiti nr. 3 sequestri penali.

    Significativa è stata la presenza di crocieristi e passeggeri per i quali si è mantenuta costantemente elevata l’attenzione al fine di assicurare le migliori condizioni per una serena vacanza: dall’imbarco a bordo delle navi da traffico/passeggeri – soggette a regolari verifiche per gli aspetti di safety e security da parte del personale ispettivo della Capitaneria di porto – sino all’arrivo in porto, che può contare su un’efficiente organizzazione di sicurezza.

    Nel periodo si è registrato l’approdo di 43 navi da crociera e di 216 yacht con il transito nell’area portuale di 22260 crocieristi. In generale si evidenzia che il dispositivo di sorveglianza predisposto ha adeguatamente svolto il proprio compito registrando limitati episodi negativi, che si sono verificati perlopiù per imprudenza dei bagnanti e dei diportisti. Si sottolinea ancora l’importate contributo fornito dalle altre Forze di Polizia ed altri Enti dello Stato presenti sul territorio con cui sono state compiute operazioni di controllo e verifica sul demanio marittimo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI