IL FILO DELL'ANIMA. INAUGURATA A PALAZZO DEI LEONI MOSTRA PROMOSSA DALL'ASS. SALUS D'AGOSTINO

IL FILO DELL'ANIMA. INAUGURATA A PALAZZO DEI LEONI MOSTRA PROMOSSA DALL'ASS. SALUS D'AGOSTINO In evidenza

E'  stata inaugurata ieri, a Palazzo dei Leoni, la mostra fotografica promossa dall’Associazione Salus “Carmelo Antonio D’Agostino”, che ha sede legale e operativa presso il reparto di oncologia medica dell’Ospedale San Vincenzo di Taormina.

Il progetto artistico “Il filo dell’anima” è stato realizzato in collaborazione con la fotografa Ursula Costa ed ha come protagoniste alcune donne, accomunate dal difficile percorso della malattia e da una forza straordinaria, che trasforma ogni foto in un emozionante inno alla vita. Ha aperto l’incontro, moderato dal giornalista Giovanni Remigare, l’on. Danilo Lo Giudice, che ha sottolineato il valore dell’Associazione Salus ed ha assicurato il suo sostegno per le attività in programma. In rappresentanza del Comune, il vice sindaco Carlotta Previti, che ha portato i saluti del Sindaco De Luca impossibilitato a partecipare all’evento, ha sottolineato l’eccellenza del polo medico dell’ospedale San Vincenzo di Taormina e la necessità di affidarsi alla prevenzione come scelta primaria per proteggere la nostra salute. Hanno completato l’incontro gli interventi di coloro che ogni giorno affrontano la difficile battaglia contro il cancro, trovandosi spesso, come ha ricordato l’oncologa Giovanna Antonelli, a viverla sia da medici che da pazienti. Ma alla forza della malattia, ogni giorno, si contrappone un’energia maggiore, come quella espressa dal team guidato dalla senologa Luisa Puzzo o la carica testimoniata da Beatrice Briguglio, una delle protagoniste del progetto fotografico. Tuttavia, l’intreccio infinito di queste storie sarebbe rimasto nell’ambito, limitato, delle vicende personali, se non fosse scattata quella scintilla di genio e follia che ha portato la fotografa Ursula Costa a mettere la sua arte in contatto con l’associazione Salus e con alcune donne malate di tumore. Ben lontana dall’essere una semplice ricerca della bellezza, la mostra condensa, in dieci splendidi scatti, una narrazione complessa che inizia da una idea semplice, un laboratorio fotografico, e si sviluppa in quella fucina di aiuti e di calore umano che è l’associazione Salus. Nata nel dicembre 2010 grazie all’azione della professoressa Grazia Paino per rivolgere un’attenzione in più alle persone in trattamento chemioterapico, è dedicata alla memoria del Dott. Carmelo Antonio D’Agostino, medico chirurgo che ha prestato la sua opera presso l’Ospedale San Vincenzo di Taormina e che è venuto a mancare nel 2007 a seguito di una malattia oncologica.

La presidente Paino ha sinteticamente illustrato i progetti già realizzati, che offrono ancora oggi un sostegno concreto ai malati oncologici per affrontare alcune conseguenze della malattia e per alleviare le difficoltà che inevitabilmente subentrano.

Dalle parrucchiere volontarie, che si alternano ogni settimana nella sala di “trucco e parrucco”, alla navetta che accompagna coloro che debbono sottoporsi ai trattamenti chemioterapici, sino alla donazione gratuita di protesi provvisorie post mastectomia.

La mostra fotografica è il penultimo lavoro realizzato, ad esso seguirà, a breve, un progetto di alternanza scuola-lavoro che coinvolgerà sul tema gli studenti dei licei messinesi con indirizzo biomedico. Perché è importante far conoscere una realtà che non è circoscritta ad un ospedale o alla malattia che “capita a qualcuno”, riguarda tutti, anche coloro che, se pur giovani, stanno già segnando il percorso della propria vita.

La mostra fotografica si concluderà domenica 28 marzo 2021.

000
Letto 121 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI