Nella foto Piazza Marinai d'Italia Nella foto Piazza Marinai d'Italia

SANTA TERESA DI RIVA. PRONTI INTERVENTI DI MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO. In evidenza

 L’amministrazione comunale di S. Teresa di Riva si prepara alla bella stagione. Sono stati infatti  programmati diversi interventi di manutenzione del verde pubblico. Innanzitutto verrà sostituita la ringhiera in Piazza Marina  Militare d’Italia. La giunta municipale di S. Teresa di Riva ha infatti approvato la delibera con la quale di fatto si procederà ai lavori di messa in sicurezza. I lavori, per un costo totale di Euro 4.450,00 iva compresa, verranno eseguiti nei prossimi giorni e prevedono la sostituzione della ringhiera che delimita la zona a palco ormai arrugginita. A segnalare lo stato di degrado della ringhiera alcune mamme che giornalmente accompagnano i loro bambini a giocare nella piazza preoccupate ovviamente per l’incolumità dei piccoli. In realtà servirebbe qualcosa in più della semplice sostituzione della ringhiera. Prima di tutto un monitoraggio costante dell’area giochi troppo spesso frequentata da vagabondi e la pulizia giornaliera per garantire ai più piccoli di giocare in un ambiente sicuro e salubre. La giunta ha inoltre approvato con due rispettive delibere gli interventi di manutenzione del verde pubblico nelle piazze cittadine e  gli interventi di disinfestazione dell’intero territorio comunale. “Stiamo cercando di giocare d’anticipo, spiega il presidente del Consiglio Danilo Lo Giudice. Inoltre, ha aggiunto,  tra circa dieci giorni dovrebbero partire i cantieri di servizio, con l’impiego di 10 persone che si occuperanno della scerbatura e pulizia delle strade cittadine in modo tale da eliminare le erbacce che si depositano lungo i marciapiedi e le strade. Il territorio comunale, conclude Lo Giudice  è grande ma pian piano passeremo ovunque!”

000
Letto 746 volte

Articoli correlati (da tag)

  • GIARDINI NAXOS. AUTOSTRADA MESSINA-CATANIA. IN CORSO D’OPERA LA MANUTENZIONE DEL VERDE

    Sono in corso di esecuzione gli interventi di manutenzione del verde nel tratto autostradale compreso tra lo svincolo di Giardini Naxos e la barriera di San Gregorio (Autostrada Messina-Catania A18).

    La consegna dei Lavori – ai sensi della vigente normativa in materia – ha avuto luogo lo scorso 16 dicembre con la sottoscrizione dell’apposito verbale da parte dell’impresa incaricata a seguito selezione pubblica e del Direttore dei Lavori geom. Giulio Mungiovino. RUP l’ing. Gaetano Schirò, Responsabile dell’Ufficio Opere in Verde.

    La Impresa Cutrufello Filippo Mario di Motta Camastra avrà 180 giorni per eseguire i lavori sia nel nastro autostradale che negli svincoli della tratta. La conclusione della manutenzione, quindi, è prevista entro il 15 giugno del 2016. Importo contrattuale € 173.362,65 con fondi CAS.

    Anche questa importante tipologia di manutenzione, ha affermato il Presidente Dott. Rosario Faraci,  è compiutamente decollata . Gli interventi, conclude Faraci, che proseguiranno secondo un piano di programmazione dell’Ufficio competente, rientrano nel quadro della messa in sicurezza della intera rete autostradale.”   

  • CAS. INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE DEL VERDE NELLE AREE DI SOSTA E DI SERVIZIO DELLE TRATTE AUTOSTRADALI ME-PA e ME-CT. FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA CAS-ESA. SODDISFAZIONE DEL PRESIDENTE FARACI

    Il Presidente dott. Rosario Faraci ed il Commissario Straordinario dell’ESA (Ente Sviluppo Agricolo) on. Francesco Calanna hanno sottoscritto, presso gli Uffici del Consorzio Autostradale in Contrada Scoppo, il <Protocollo d’Intesa> con il quale il personale ESA provvederà alla sistemazione del verde nelle aree si sosta e di servizio, nei parcheggi, in ogni area non adibita alla circolazione, nonché nelle pertinenze dell’autostrada e degli immobili ovunque collocati nelle tratte autostradali Messina-Palermo e Messina-Catania.

    Gli interventi da eseguire in tempi rapidi riguarderanno la potatura di alberi nonché la decespugliazione delle siepi e della vegetazione su specifico piano operativo dell’Ufficio Opere in Verde del Consorzio.

    Una notevole iniziativa finalizzata ad assicurare costantemente le condizioni di decoro dell’ambiente, mantenere adeguati livelli di sicurezza della circolazione eliminando possibili pericoli ed intralci alla guida, nonché prevenire eventuali incendi alle proprietà dei fondi limitrofi.

    La proficua sinergia tra i due enti regionali - evidenziata nel corso della firma dai due Amministratori – scaturisce dall’art. 41, comma 3, della L.R. 9/2013 servirà, inoltre, ad attuare ulteriori risparmi economici al Consorzio tenuto all’azione di contenimento della spesa pubblica portata avanti dal Governo Crocetta con direttive e norme di spending review della Regione.

    “Si tratta, ha affermato il  Presidente Dott. Rosario Faraci,  di una importante iniziativa portata avanti in via sperimentale per migliorare il verde. La specifica qualificazione tecnico-operativa dell’ESA è sicura garanzia dei risultati. Cerchiamo ora di recuperare il tempo utilizzando una norma che ci facilita i compiti rispetto le lunghe procedure d’appalto e le autorizzazioni istituzionali talvolta in contrasto tra loro. Per quanto riguarda il verde lungo il tracciato d’asfalto (spartitraffico e margini laterali), ha detto infine,  si attende la conclusione dell’iter del grande appalto.”

     

  • S. TERESA DI RIVA. LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA A VILLA RAGNO QUASI ULTIMATI

    Sono ormai in dirittura d’ arrivo i lavori di riqualificazione energetica di Villa Ragno. I lavori, realizzati grazie ad un finanziamento di circa 700 mila euro concesso dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio, hanno riguardato la realizzazione dell`impianto geotermico. Un sistema che consentirà in pratica un risparmio energetico del 90% circa. La geotermia è la tecnologia che utilizza il sottosuolo quale serbatoio termico per riscaldare e raffrescare gli edifici e per la produzione di acqua calda sanitaria. Letteralmente geotermia significa calore dalla terra, ossia l’energia termica immagazzinata nel sottosuolo del nostro pianeta, e che nella crosta terrestre aumenta in maniera proporzionale man mano che si scende in profondità. Si tratta di una fonte di energia inesauribile, costantemente disponibile e soprattutto rinnovabile. In Sicilia al momento esistono solo 4 impianti di geotermia, due di questi sono a Letojanni  e Limina. Villa Ragno potrebbe dunque diventare un progetto pilota anche per i privati. I lavori eseguiti hanno infatti consentito di ottenere un risparmio energetico tale da far passare l’edificio da una classe energetica G ad una classe energetica B. Stamattina i tecnici della ditta che si è aggiudicata i lavori insieme alla ENERGREEN POWER srl dell`Ing. Francesco Muzzicato,  hanno effettuato un sopralluogo congiunto con l’amministrazione comunale per valutare ed illustrare gli interventi eseguiti. Tecnicamente sono state eseguite otto perforazioni ad una profondità media di 100 metri, per un fabbisogno termico di 60kW. Inoltre sono stati eseguiti lavori di coibentazione soffitto per evitare la dispersione termica, si sta procedendo alla sostituzione degli infissi nonché alla sostituzione delle vecchie lampade con corpi luminosi a led. Al sopralluogo erano presenti l’amministratore dell' impresa che ha vinto la gara d’appalto Francesco Pagliuca, l’Ing. Francesco Muzzicato della Energreen power, e i consulenti Gianfranco Spadaro e Savino Basta. I lavori eseguiti a Villa Ragno saranno oggetto di tesi da parte di due giovani ingegneri, Fabrizia Trovato e Marco Milazzo, che stanno completando il percorso di studi con un Master sull'efficientamento energetico degli edifici. Soddisfazione è stata espressa dal presidente del consiglio comunale Danilo Lo Giudice: “Siamo soddisfatti, ha affermato Lo Giudice, non soltanto per l’aspetto economico ed il risparmio dunque che l’intervento garantisce in termini di consumi energetici ma anche per le ricadute che gli interventi eseguiti avranno sull’ambiente. Rappresenta senz’altro un fiore all’occhiello per l’amministrazione comunale dal momento che in Sicilia sono solo 4 gli impianti che utilizzano la tecnologia geotermica. I lavori saranno ultimati entro il prossimo mese di luglio e, ha concluso Lo Giudice, siamo sicuri che da subito sarà possibile notare le differenze e i vantaggi di questi interventi.” 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI