Il Distretto Antichi Mestieri e Tradizioni popolari siciliane partecipa alla 53esima edizione del TTG di Rimini che ha preso il via stamani. Si tratta del principale marketplace del turismo B2B in Italia che consente agli operatori del settore di fare rete e proporre nuovi business e nuove idee.

Il DAM è presente con un proprio stand espositivo in cui sono illustrate le attività di promozione ed i prodotti che puntano ad offrire una Sicilia capace di coniugare tradizioni e sapori con le bellezze del territorio.

A partire dal 15 ottobre, quando la fiera riminese chiuderà i battenti, prenderà il via da Taormina l’educational organizzato nei territori orientali del Distretto.

All’iniziativa, la seconda dopo quella promossa dal 5 al 9 ottobre scorsi nell’area ovest della Sicilia, prenderanno parte giornalisti, blogger e tour operator nazionali ed internazionali provenienti - tra gli altri - da Usa, Turchia, Bulgaria, Germania e Russia i quali visiteranno aziende associate, strutture ricettive e siti di interesse che ricadono nei territori del DAM.

Nell’ambito dell’educational, domenica 16 ottobre all’hotel Monte Tauro di Taormina, alle ore 10, è in programma un workshop di presentazione di tutte le iniziative coordinato dal presidente del DAM, Michelangelo Lo Monaco.

Al termine della riunione  i tour operator nazionali ed internazionali parteciperanno ad un ciclo di incontri B2B  con gli operatori turistici locali.

Anche questa azione, promossa dal DAM e che si concluderà giovedì 20 ottobre, serve a sviluppare sinergie fra partner e diffondere la proposta turistica capace di coniugare tradizioni e sapori con le bellezze del territorio. Una misura analoga è stata già organizzata con successo lo scorso 6 ottobre a Favignana.

Il DAM è costituito da 23 comuni siciliani e da numerose aziende di tutto il territorio. Al progetto di sviluppo e promozione partecipa, tra gli altri, anche Rai.Com che ha realizzato una serie di video sui temi del distretto.

Pubblicato in Attualità

Cinque tappe, 208 chilometri a piedi dal 26 al 30 agosto, un lungo cammino ricco di suggestioni nel cuore della Sicilia, tra Regie Trazzere e Centri Storici, con partenza e arrivo in due località di fondamentale importanza per il turismo siciliano. I due protagonisti de “Le Vie Storiche di Sicilia da Cefalù a Taormina”, gli ultramaratoneti Elena Cifali e Enzo Ferro, uniti dalla grande passione comune per la corsa e per la natura, partiranno mercoledì 26 agosto, alle 6 del mattino da Cefalù, con la prima tappa che si concluderà a Piano Battaglia (39 km.); il 27 proseguiranno da Piano Battaglia a Sperlinga (49 km.), il 28 da Sperlinga a Troina (30 km.), il 29 da Troina a Randazzo (44 km.), infine domenica 30 agosto l’ultima tappa da Randazzo a Taormina (45 km.). Durante il viaggio, faranno sosta per la notte nei comuni di Petralia Sottana, Sperlinga,Troina e Randazzo.  Tanti i luoghi e i paesi che saranno attraversati durante i cinque giorni di cammino.Tra sport e cultura, con un itinerario intenso e significativo, Elena Cifali e Vincenzo Ferro racconteranno a modo loro una parte molto importante della Sicilia, con l’obiettivo di promuoverne e valorizzarne il patrimonio storico, artistico ed ambientale.  Elena Cifali e Vincenzo Ferro hanno presentato l’iniziativa “Le Vie Storiche di Sicilia da Cefalù a Taormina” - promossa e organizzata dall’associazione “Lalinearetta” in collaborazione con il Parco dell’Etna e i comuni di Cefalù, Nicolosi e Taormina – nella sede del Parco dell’Etna, l’ex Monastero Benedettino di San Nicolò La Rena a Nicolosi. Enzo Ferro, che ha tracciato un excursus storico sulle Regie Trazzere, ha illustrato le caratteristiche tecniche del percorso, mentre Elena Cifali si è soffermata sugli aspetti sportivi, sull’impegno e le fatiche che attendono i due protagonisti, ma anche sulla passione e le forti motivazioni che li spingono. Dopo i saluti dell’assessore allo sport del Comune di Nicolosi Giuseppe Di Mauro, la presidente del Parco Marisa Mazzaglia ha sottolineato l’importanza “di una impresa sportiva che unisce due perle della Sicilia, attraverso un suggestivo cammino che unisce quattro Parchi Siciliani (Madonie, Nebrodi, Etna e Alcantara), promuovendo le bellezze storiche, archelogiche e naturalistiche della Sicilia”. Di vie storiche, viandanti e intinerari religiosi nella Sicilia orientale ha parlato Filippo Grasso, esperto del turismo del sindaco di Messina; della “bellezza e l’estetica del camminare”, con uno stimolante intervento di taglio filosofico, ha parlato Lisa Bachis, storica del Medioevo e studiosa di Filosofia Ermeneutica, che ha anche sottolineato l’importanza dell’iniziativa per la promozione turistica di un’ampia zona della Sicilia; e Salvo Caffo, vulcanologo e responsabile della fruizione del Parco dell’Etna, ha illustrato le importanti peculiarità geologiche del cammino che effettueranno Elena Cifali e Enzo Ferro. Infine Daniele Mannino, presidente della Onlus Ibiscus di Catania, Lega per la ricerca e il trattamento dei tumori infantili, anche a nome della Onlus ASLTI (Associazione siciliana Lotta ai Tumori Infantili) Liberi di Crescere di Palermo ha ringraziato i due protagonisti per la raccolta fondi a favore delle due associazioni promossa nell’ambito de “Le Vie Storiche di Sicilia da Cefalù a Taormina”.

Pubblicato in Attualità

Un viaggio a piedi in lungo e largo calpestando secoli di storia attraverso Regie Trazzere. È la nuova avventura proposta da Lalinearetta per Vincenzo Ferro ed Elena Cifali che inizierà il 26 agosto 2015 da Cefalù e si concluderà il 30 agosto a Taormina, seguendo un itinerario da loro stessi studiato. Due città, due mari, due culture uniti da Lalinearetta con il cammino per le cosiddette “Regie Trazzere”…. in mezzo svariati paesaggi e tanta storia da riscoprire e valorizzare. Enzo e Elena, sostenuti dal Comune di Nicolosi e dal Parco dell'Etna, saranno anche Testimonial della Lega IBISCUS Onlus di Catania, Lega per la ricerca ed il trattamento dei tumori infantili e di ASLTI Liberi di Crescere Onlus di Palermo, Associazione siciliana leucemie e tumori dell'infanzia – al fine di promuovere una raccolta fondi e creare una rete di solidarietà che faccia cerchio attorno a tutti quei bambini meno fortunati dare sostegno alle loro famiglie, cosicché nessuno si senta mai solo e abbandonato. Per questo evento Lalineretta collaborerà con l’Associazione di Volontariato “Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia”.

Il viaggio a piedi da Cefalù a Taormina sarà suddiviso in n. 5 tappe, avrà inizio alle ore 6:00 del 26 agosto 2015 e si concluderà nella serata del 30 agosto:

 

1° tappa: 26 agosto: Cefalù – Piano Battaglia km 39

Località attraversate: Gibilmanna - Gratteri - Mongerrati - Piano Zucchi

 

2° tappa: 27 agosto: Piano Battaglia – Sperlinga km 49

Località attraversate: Petralia Sottana - Petralia Soprana - Salinella - Gangi

 

3° tappa: 28 agosto: Sperlinga – Troina km 30

Località attraversate: Nicosia

 

4° tappa: 29 agosto: Troina – Randazzo km 44

Località attraversate: Borgo Giuliano - San Teodoro - Cesarò - Nelson - Murazzorotto

 

5° tappa: 30 agosto: Randazzo – Taormina km 45

Località attraversate: Castiglione di Sicilia - Francavilla di Sicilia - Fondaco Motta - Gaggi - Castelmola

L’evento è da considerarsi una “edizione zero” ed è affidato agli ultramaratoneti Vincenzo Ferro ed Elena Cifali, che si avvarranno della partecipazione di tutti coloro che desidereranno accompagnarli per una, più tappe o per l’intero itinerario.

 Chiunque volesse partecipare può compilare il modulo d’iscrizione che è possibile scaricare dal sito http://lalinearetta.over-blog.com

 

 

Pubblicato in Attualità

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI