Ieri si è svolto un incontro dell’Amministrazione con le organizzazioni sindacali del personale dipendente per un primo confronto interlocutorio sul Programma Triennale del Fabbisogno di Personale per il triennio 2020-2022.

Il dott. Antonino Bartolotta, nella qualità di responsabile dell’area amministrativa oltre che di segretario generale del comune, ha illustrato una bozza che prevede una ampia manovra per rispondere alle esigenze della macchina comunale. Da parte di tutti i sindacati è stato espresso un chiaro apprezzamento per l’iniziativa, soprattutto perché essa interviene dopo dieci anni dall’ultima manovra riguardante il personale. Dal 2010 a oggi sono andati in pensione ben 55 unità di personale, senza alcuna nuova assunzione. Il blocco, dovuto alle note difficoltà finanziarie del Comune di Taormina, va adesso superato e ieri è stato fatto un primo passo.

Ad oggi la capacità assunzionale ammonta a oltre 800 mila euro e nel prossimo biennio arriverà, a normativa invariata, fino a quasi un milione e 400 mila euro. Questo “tesoretto” nel Programma esposto viene così destinato nel biennio 2020-2021: 25 stabilizzazioni dei lavoratori socialmente utili già in servizio presso l’ente e per i quali il Comune inoltrerà apposita istanza per l’ottenimento del contributo regionale e statale previsto dalla normativa vigente; 14 concorsi esterni, di cui 11 per Istruttori di vigilanza, due funzionari direttivi per l’area economica e finanziaria e uno per l’area amministrativa; inoltre, viene destinata una considerevole quota di capacità assunzionale per progressioni verticali degli attuali dipendenti a tempo indeterminato.

La manovra dovrà superare diversi passaggi prima di diventare operativa, dal parere del Collegio dei revisori contabili all’approvazione in Giunta, dal parere del COSFEL (Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali) all’approvazione dei propedeutici documenti finanziari.

Pubblicato in Politica

Un successo oltre ogni misura per i Lions del Distretto 108Yb Sicilia, la due giorni di Taormina dello scorso week end dove sono stati celebrati il Gabinetto e la Conferenza d’Inverno. Molto soddisfatto il Governatore del Distretto, dottor Angelo Collura, che ha progettato insieme al suo staff l’importante evento. Un successo oltre ogni misura per presenza di dirigenti e soci dell’importante club internazionale, per la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con la Regione Sicilia, firmato dal Governatore Collura e dall’Assessore Regionale al formazione e alla pubblica istrizuine, on. Roberto Lagalla, su scuola e disabilità e di un accordo di collaborazione con i maggiori club service presenti nella regione su terreni comuni di lavoro al servizio delle comunità sia a livello regionale che locale. Il Gabinetto Distrettuale ha approvato lo statuto e il regolamento della nuova Fondazione del Distretto Sicilia. Ad aprire e chiudere i lavori della Conferenza d’Inverno il sindaco di Taormina, il professor Mario Bolognari, che ha portato il saluto come primo cittadino ed ha concluso intervenendo come antropologo nella quarta sessione dedicata all’identità siciliana, con il sociologo Francesco Pira, Direttore della rivista Lions Sicilia. “Una conferenza storica – ha commentato con orgoglio il Governatore Angelo Collura- dove abbiamo messo insieme città metropolitane, tre università e tutto il mondo del volontariato”. Un anno sociale ricco di successi e anche i numeri parlano chiaro. Oltre 3500 i soci oggi in Sicilia, 85 nuovi dal luglio scorso. I lions siciliani hanno svolto attraverso un pool di professionisti, in una sorta di cittadella sanitaria,  gli screening gratuiti che è stata inaugurata dal Sindaco Bolognari e dal Governatore Collura. Poi la  prima sessione di lavori: una tavola rotonda sul tema “La cultura, precondizione per la crescita sociale e lo sviluppo del territorio siciliano”,  coordinata brillantemente dal  giornalista di Mediaset e  brillante scrittore, Gaetano Savatteri, e che ha visto la partecipazione del Sindaco di Palermo, on. Leoluca Orlando, in collegamento , del professor Paolo La Greca, consulente del sindaco di Catania Pogliese,  e dei Rettori delle Università di Catania, professor Francesco Priolo e di Messina professor Salvatore Cuzzocrea del Delegato del Rettore dell’Università di Palermo, professor Silvio Buscemi e dell’Assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla, Il pomeriggio si è aperto con la consegna del Premio Ciancitto, che come ha spiegato l’architetto Carmelita Ciancitto, figlia dello scienziato Antonino, vuole dare un riconoscimento al merito e all'applicazione nella ricerca scientifica e si inserisce all'interno delle iniziative volte alla valorizzazione di questi studi possibilmente finalizzandole all'interessamento degli enti e/o istituzioni appositamente preposti per arrivare alla sperimentazione/applicazione degli stessi. A ritirare il Premio Ciancitto il dottor Carmelo Vindigni dell’Università Kore di Enna presentato dal suo docente professor Giuseppe Alaimo. Subito dopo la terza sessione dei lavori con una tavola rotonda sull’associazionismo condotta da Carlo Alberto Tregua, Direttore del Quotidiano di Sicilia e scrittore con la partecipazione di Valerio Cimino, Governatore Rotary Sicilia e Malta, Giuseppina Seidita , Past  Presidente Nazionale FIDAPA, Cristina La Grassa Fiorentino, Governatore Inner Wheel Sicilia e Calabria , Rina Florulli, Vice Presidente Nazionale SOROPTIMIST, Alberto Buttafaro, Governatore della Disione I del KIWANIS. “E’ la prima volta – ha detto il Governatore Lions Collura – che il mondo del volontariato firma un accordo per lavorare insieme sui territori. Non era mai successo e siamo felici di essere stati i promotori di questo momento importante”. Poi la chiusura, come scritto, con l’ momento di confronto la quarta sessione di lavoro su: “L’evoluzione antropologica della nostra società”, moderata da Enzo Stroscio, Ha chiuso i lavori il Governatore Collura. Nel corso della due giorni è stato distribuito anche l’ultimo numero della rivista cartacea e on line “Lions Sicilia”, un numero ricchissimo di contenuti di 68 pagine.

 

Pubblicato in Attualità

Per due giorni Taormina sarà invasa dai Lions siciliani che parteciperanno al Gabinetto e alla Conferenza d’Inverno.

L’evento organizzato dal Distretto 108YB Sicilia del Lions Club International, di cui è Governatore il dottor Angelo Collura. Un altro importantissimo momento di confronto nella Sicilia dove il club service è notevolmente cresciuto e dove quotidianamente nell’ultimo Anno Sociale vengono organizzati service, momenti di interazione con le comunità.

Anche l’appuntamento del 7 e 8 febbraio 2020 parte per sovvertire la famosa frase di Andre Camilleri: “la sicilitudine è il lamento che il siciliano fa di se…Sicilitudine è una condizione segnata con l’evidenziatore”. Da qui è partito il Governatore Collura  che ha lavorato intensamente con il suo staff per costruire un programma di altissimo livello e che vedrà per due giorni una pacifica invasione di lions nella bellissima Taormina.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato il Governatore Angelo Collura – dimostrare che la sicilianità, vista come un valore aggiunto, può essere l’arma vincente per sconfiggere la sicilitudine. I Lions del Distretto 108 Yb lo hanno capito e in questi mesi hanno lavorato sodo per far parlare i numeri: solidarietà, presenza nei territori, soci al servizio di chi ha bisogno, iniziative culturali prestigiose, momenti di scambio importanti a livello internazionale. Domani per noi è un’altra data importante: insieme alle università siciliane e le associazioni di volontariato vogliamo scrivere altre pagine importanti per far crescere la Sicilia. Lo sviluppo della nostra terra passa anche dalla formazione – ha detto ancora il Governatore Collura -  e dall’impegno sociale. Continuiamo ad essere e sentirci cittadini responsabili, prima che Lions, pronti a dare tutto noi stessi con passione ed entusiasmo”.

I lavori si apriranno stamattina alle 9 e proseguiranno per tutta la giornata con la riunione del Gabinetto Distrettuale alla presenza di tutti gli officer distrettuali. Sarà presente anche il Direttore Internazionale dottoressa Elena Appiani.

Sabato mattina in piazza Municipio l’inaugurazione della cittadella sanitaria per gli screening gratuiti e poi presso l’hotel Diodoro la tavola rotonda sul tema “La cultura, precondizione per la crescita sociale e lo sviluppo del territorio siciliano”, aperta dai saluti del sindaco di Taormina Mario Bolognari e delle autorità e Delegazioni estere Lions,  condotta dal noto giornalista e scrittore, Gaeta Savatteri, e che vedrà la partecipazione dei Sindaci di Palermo, Catania e Messina, Leoluca Orlando, Salvatore Pogliese e Cateno De Luca e dei Rettori delle Università delle tre città Fabrizio Micari, Francesco Priolo e Salvatore Cuzzocrea dell’Assessore regionale ll’Istruzione Roberto Lagalla,. Nel pomeriggio la tavola rotonda sull’associazionismo condotta da Carlo Alberto Tregua, giornalista e scrittore con la partecipazione di Valerio Cimino, Governatore Rotary Sicilia e Malta, Maria Concetta Oliveri, Presidente Nazionale FIDAPA, Cristina La Grassa Fiorentino, Governatore Inner Wheel Sicilia e Calabria e Rina Florulli, Vice Presidente Nazionale SOROPTIMIST. Ultimo momento di confronto la quarta sessione di lavoro su: “L’evoluzione antropologica della nostra società”, moderata da Enzo Stroscio, Delegato alla comunicazione televisiva, con Mario Bolognari, antropologo e Francesco Pira, sociologo entrambi dell’Università di Messina. Chiuderà i lavori il Governatore Collura.

Nel corso dell’evento sarà distribuito anche l’ultimo numero della rivista cartacea e on line “Lions Sicilia”, un numero ricchissimo di contenuti di 68 pagine.

Pubblicato in Attualità

Sono in corso i lavori di pulizia e manutenzione del canale di gronda a Trappitello. Si tratta di una importante infrastruttura realizzata dopo l’inondazione degli anni Ottanta. Serve a salvaguardare l’intera frazione in caso di alluvioni.

“Da anni, afferma il primo cittadino Mario Bolognari, non si interveniva e quindi era necessario farlo.”

 Con delibera del 3 dicembre 2019 la Giunta comunale, su proposta dell’assessore Scibilia, ha stanziato fondi per 31 mila euro. Dalle foto si può notare l’accumulo di materiale che pericolosamente ostruiva il canale.

Si attende adesso anche l’intervento definitivo per la messa in sicurezza del torrente Sirina.

Solo pochi giorni fa la Presidenza della Regione siciliana ha reso noto il finanziamento della progettazione esecutiva per la messa in sicurezza.

Una buona notizia, coì come ha evidenziato l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal governatore Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce, per tutta l’area del Messinese compresa tra Taormina e Giardini Naxos, che spesso ha dovuto fare i conti con gli ingenti danni causati negli anni dalle esondazioni del corso d’acqua. Ad aggiudicarsi la gara per le indagini geologiche e i servizi d’ingegneria il raggruppamento temporaneo di imprese coordinato dalla Eidos Consulting di Agrigento.

Tra gli obiettivi previsti la sistemazione dei terreni adiacenti fortemente degradati per consentire un più efficiente controllo dei deflussi superficiali, la rimozione dei detriti e la pulitura della sezione idraulica. Gli interventi che verranno adottati, evidenzia la nota della Presidenza della Regione, consistono nella realizzazione di briglie a pettine e nella collocazione di barriere di protezione passiva. Si procederà inoltre a una progressiva riduzione della velocità di ruscellamento attraverso la creazione di aree di calma, utili a spezzare l’energia idrodinamica e a limitare il trasporto di materiali a valle, nel rispetto degli equilibri idrogeologici del bacino.

Pubblicato in Attualità

L’avv. Antonio Fiumefreddo traccia un primo bilancio dell’attività svolta in appena 90 giorni alla guida di Asm. Attraverso una nota evidenzia come siano state affrontate tante questioni e tutte propedeutiche al mandato ricevuto dal Consiglio comunale e dal Sindaco di portare ASM fuori dalla liquidazione.

 “Abbiamo riorganizzato la struttura, spiega Fiumefreddo, istituendo un ufficio amministrativo unico, una centrale acquisti finalmente coordinata e affidata all’evidenza pubblica, un magazzino attrezzato per tutti i servizi, una manutenzione strutturata per intervenire in tutte le emergenze. Ma soprattutto si è proceduto a dare attuazione alle prescrizioni del Revisore dell’Azienda e dei Revisori del Comune, adottando gli atti che condurranno alla proposta al consiglio comunale di restituzione di ASM al regime ordinario. Per fare questo, prosegue Fiumefreddo, è stato necessario dotarsi di un gruppo di legali, esperti di diritto societario, del lavoro e del diritto amministrativo, fondamentali per la corretta adozione degli atti di superamento della liquidazione. Abbiamo quindi riavviato le relazioni con le organizzazioni sindacali, improntandole a reciproca collaborazione e con lo spirito costruttivo di quanti hanno un interesse comune.”

L’azione della nuova governance aziendale è stata protratta anche alla riorganizzazione del settore contabile interno e del comparto amministrativo, dando spazio a cinque nuove risorse del personale altamente specializzate.

“Si sta lavorando, aggiunge Fiumefreddo, al completamento della completa automazione dei parcheggi e all’ammodernamento della Funivia, mentre il settore Fiere si sta rafforzando per assicurare a Taormina presenze soprattutto nel periodo di bassa stagione. Non appena la ricognizione dei bilanci passati sarà completata dal consulente, ci troveremo quindi pronti a riconsegnare l’ASM alle decisioni del Consiglio comunale. In questo percorso è stato prezioso il rapporto quotidiano con il Sindaco e con tutti gli assessori, con la Presidente del Consiglio comunale e con tutti i consiglieri comunali, avendo il dovere di registrare anche il supporto costruttivo dell’opposizione consiliare. Nei tempi dunque previsti, conclude Fiumefreddo, potrò restituire l’Azienda alle sue formidabili opportunità di sviluppo e di esemplare modello di gestione dei servizi municipali. Non vedo l’ora.”

Pubblicato in Attualità

Sono in corso le indagini da parte dei militari della compagnia Carabinieri di Taormina diretti dal capitano Arcangelo Maiello per individuare i responsabili dell’incendio che ha distrutto l’imbarcazione di Antonio Faraci.

Il fatto si è verificato la scorsa notte a Mazzarò. Proprio nei giorni scorsi Antonio Faraci era stato promotore insieme ad altri volontari dell’associazione Taormina Fishing Club di un’azione di pulizia della spiaggia di Mazzarò. Per più domeniche consecutive i volontari si erano ritrovati a Mazzarò per ripulire l’area in totale stato di abbandono e degrado.

Con una serie di foto pubblicate su facebook Faraci aveva documentato l'iniziativa commentando così quanto fatto: “Se tutti fossero dei cittadini rispettosi delle regole non ci sarebbe bisogno di aspettare l'intervento di qualche volontario. Comunque, ormai è fatta, adesso voglio vedere quanto durerà questo sito pulito!”

Ieri sera invece l’amara scoperta. Tra tutte le imbarcazioni presenti sulla spiaggia proprio quella di Antonio Faraci è stata incendiata. A commentare nell’immediato la notizia il consigliere comunale, e nipote di Faraci, Manfredi Faraci:

“Incredibile, scrive Manfredi, come l’ignoranza, l’illegalità e l’atteggiamento mafioso si perpetui in maniera così palese ancora nella nostra Città. Questa era la barca di mio zio che da una vita si spende per il proprio paese e per la valorizzazione della spiaggia dei Taorminesi, quella di Mazzaró... questo il ringraziamento da parte di chi pensa di poter essere sopra la legge, sopra la giustizia ed il benessere comune preferendo a questo l’interesse personale e le proprie ingiuste ragioni.
Io dico a voi cari delinquenti che la mia famiglia e la nostra Città non accetterà mai e non si piegherà mai a logiche mafiose così becere quindi bene vi siete divertiti ma state sereni tutto questo non accadrà più perché insieme alle forze dell’ordine faremo di tutto per eliminarvi dalla società taorminese!”

Numerosi i messaggi di solidarietà e vicinanza ad Antonio Faraci, cittadino impegnato nel sociale per il bene della sua comunità, sempre pronto ad aiutare il prossimo. Il sindaco Mario Bolognari fa sapere che “tutte le componenti politiche de La Nostra Taormina esprimono piena solidarietà e sostegno al presidente dell’Associazione Fishing Club, Antonio Faraci, per la grave intimidazione subita. Condannano fermamente quest’atto che non deve essere per nessun motivo accettato da una comunità pacifica e laboriosa come quella taorminese. Si augurano che i responsabili vengano individuati immediatamente e assicurati alla giustizia perché legalità e correttezza si affermino come principi della convivenza civile.”

I militari della compagnia Carabinieri di Taormina diretti dal capitano Arcangelo Maiello hanno effettuato un sopralluogo e procederanno nelle prossime ore a visionare le immagini delle telecamere presenti nella zona. Inoltre si sta procedendo ad individuare eventuali testimoni.

Non è ancora chiaro se si sia trattato di una bravata compiuta da balordi o di un vero e proprio atto intimidatorio per l’attività di bonifica portata avanti da Faraci.

Al momento, fanno sapere i carabinieri, non si esclude alcuna pista.

 

Pubblicato in Cronaca

È arrivato, finalmente, il momento di entrare nel vivo del progetto “TaoYang”!

Nell'ambito del programma del Festival letterario internazionale Taobuk, da anni una sezione propone un calendario di iniziative dedicate ai più giovani, volte a stimolare il loro coinvolgimento critico riguardo a temi e problematiche di grande attualità.

Una delle iniziative più interessanti è appunto il nuovo contest "TaoYang. Scegli l'autore dell'anno", che persegue il fine di diffondere tra i ragazzi la passione per la lettura, la riscoperta del libro, la scelta consapevole e l'informazione letteraria, all'interno del contesto scolastico.

La prima fase esecutiva del progetto prevede un percorso che si svolgerà tra febbraio e maggio 2020 nelle scuole secondarie di primo e secondo grado che aderiranno al progetto e nelle quali, sotto la guida dei docenti di riferimento, gli studenti intraprenderanno la lettura di alcuni libri selezionati da Taobuk.

Si tratta di testi scelti per promuovere la libera riflessione critica intorno a temi chiave del nostro presente, rispetto ai quali i ragazzi saranno stimolati alla riflessione critica, affinché i temi possano costituire un incentivo alla cittadinanza attiva e consapevole.

Ecco a seguire i testi che adesso, finalmente, possono essere svelati.

Per le scuole secondarie di primo grado, i libri individuati sono:

  • La stella di Andra e Tati, di Rosalba Vitellaro e Alessandra Viola, che affronta il delicato tema della Shoah attraverso la storia vera di due bambine superstiti;
  • Greta, di Viviana Mazza, racconta ai ragazzi l'esperienza di Greta Thunberg, dimostrando quanto di concreto si possa fare per la difesa dell'ambiente;
  • Il primo disastroso libro di Matt, di Francesco Muzzopappa.

Per le scuole secondarie di secondo grado, la lettura riguarderà invece:

  • L’invisibile, di Giovanni Floris, un quadro della società delle apparenze, dei meccanismi della macchina del fango, “mascherato” da romanzo;
  • Eguaglianza, di Aldo Schiavone, un viaggio nella storia per affrontare l'urgente tema dell'inclusione;
  • Antica Madre, di Valerio Massimo Manfredi, ritratto di una donna ribelle sullo sfondo della Roma di Nerone.

Dopo aver terminato il percorso lettura dei tre testi designati, i ragazzi potranno partecipare attivamente al contest “TaoYang - Scegli l'autore dell'anno”.

Il contest prevede che i giovani partecipanti esprimano le proprie sensazioni e riflessioni, attraverso un breve elaborato di massimo 2000 battute, che potrà essere un saggio breve o un reportage giornalistico,

su uno dei tre libri scelti da Taobuk.

L’elaborato dovrà essere caricato, dal 8 al 28 Maggio 2020, sulla pagina dedicata al Contest, ospitata sul sito www.taobuk.it.

Una giuria qualificata selezionerà dieci vincitori che saranno proclamati il 3 Giugno 2020 e resi noti attraverso i canali ufficiali del Festival Taobuk (www.taobuk.it; pagina ufficiale Facebook, Twitter e Instagram).

I dieci vincitori avranno quindi l'opportunità di partecipare alle attività laboratoriali e ad un workshop formativo durante la decima edizione del Festival, che si terrà a Taormina dal 18 al 22 giugno 2020. Le classi partecipanti e i singoli studenti saranno inoltre invitati a partecipare agli incontri pubblici con i tre autori dei testi letti nel corso dell'anno scolastico.

Per ulteriori info e adesioni, è possibile contattare o scrivere al referente di Taobuk, Alfio Bonaccorso ai recapiti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , 3927141342.

 

Pubblicato in Cultura

“La Prevenzione della Corruzione e l’Accesso Civico Generalizzato” è la tematica presa in esame nella giornata formativa in materia di misure di prevenzione della corruzione negli Enti Locali, organizzata dal Comune di Taormina con la partecipazione del prof. Arturo Bianco in qualità di relatore e docente. Alla presenza del personale dipendente, dei Responsabili delle Posizioni Organizzative, dei responsabili dei servizi e degli uffici dell’ente, passate in rassegna le misure di prevenzione della corruzione nell’ambito degli affidamenti per forniture di beni e servizi, incarichi professionali esterni, riscossione dei tributi e dei canoni concessori, statisticamente tra i settori ritenuti a più elevato rischio di corruzione negli EE.LL.

“Con la giornata formativa odierna, ha dichiarato il Segretario generale/responsabile anticorruzione, è stato avviato il percorso per l’aggiornamento del vigente Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza, che vogliamo essere caratterizzato per ampia partecipazione e proposte degli Stakeholders del territorio”.

 “Si è trattato, ha affermato il sindaco Mario Bolognari, di un Importante momento formativo, non soltanto perché previsto dalla normativa, ma anche perché è necessario che la macchina organizzativa dei comuni acquisisca una nuova cultura, quella della trasparenza e della prevenzione degli atti corruttivi”.

                                                              

Pubblicato in Attualità

Non si ferma la protesta dei lavoratori stagionali di Taormina e dell’intero comprensorio rimasti senza alcun sussidio da qui all’inizio della prossima stagione turistica. Mentre il beneficio della Naspi è già finito e un inverno drammatico di sofferenza, a tutti gli effetti, è invece iniziato, ieri mattina a Taormina, in piazza Santa Caterina, si è tenuto un nuovo presidio organizzato dalla Fisascat Cisl Messina per la raccolta firme della petizione da presentare al governo per chiedere la revisione della Naspi ed il rifinanziamento dell’Ape Social per i prossimi anni (sin qui è stata rifinanziata soltanto per il 2020). Il ministro del Lavoro non ha dato nessuna risposta alle istanze dei lavoratori e continua a perseguire una politica improntata sull’erogazione del Reddito di Cittadinanza, che non può essere la risposta e la soluzione ai problemi dei cittadini e non crea lavoro produttivo. Taormina, dunque, forte dei circa 6mila lavoratori interessanti nel suo comprensorio, si conferma cuore pulsante e capitale della battaglia dei lavoratori stagionali sulla Naspi.

Pubblicato in Attualità

 È tutto pronto per l’avvio dei lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria per l'adeguamento alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza delle strutture e degli impianti, igiene ed eliminazione delle barriere architettoniche, nel plesso scolastico sito in via cappuccini chiuso e sgomberato a seguito di Ordinanza Sindacale n. 209 del 05.11.2004.

Nella giornata di ieri il comune e la ditta aggiudicataria hanno firmato il contratto di affidamento dei lavori.

“Si tratta, ha affermato l’assessore ai lavori pubblici Enzo Scibilia, di una data storica per Taormina. Finalmente dopo 15 anni mettiamo la parola fine ad una vicenda che si è trascinata tra rinvii, relazioni e perizie creando notevoli disagi alla popolazione scolastica di Taormina. I lavori sono stati aggiudicati e consegnati, tra un anno e mezzo circa la Vittorino Da Feltre tornerà ad essere fruibile.”

Ad eseguire i lavori sarà la L.S.V. COSTRUZIONI s.r.l., con sede a Maletto (CT).

Il progetto esecutivo  è stato finanziato dal Dipartimento Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale, con decreto dirigenziale n. 4758 del 26/09/2018, a valere dell’Azione 10.7.1“Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici (Efficientamento energetico,sicurezza attrattività e innovatività, accessibilità, impianti sportivi, connettività), anche per facilitare l’accessibilità delle persone con disabilità” dell’Asse 10” Istruzione e Formazione”del PO FESR Sicilia 2014/2020 - per l’importo complessivo di € 1.795.000,00, di cui € 1.472.575,00 a carico della Regione ed € 322.425,00 a carico del Bilancio comunale.

Pubblicato in Attualità
Pagina 1 di 67

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI