27 C
Messina
domenica, Luglio 21, 2024

“Pane per… ME” un progetto di solidarietà

Si è svolta questa mattina nella sala...

Messina, la Polizia metropolitana soccorre un falco ferito nei pressi di via Don Blasco

Gli agenti della sezione faunistico-venatoria della Polizia...

TAORMINA. ASM. I SINDACATI CHIEDONO UN INCONTRO URGENTE

AttualitàTAORMINA. ASM. I SINDACATI CHIEDONO UN INCONTRO URGENTE

Un incontro urgente con il sindaco del comune di Taormina Eligio Giardina, con l’assessore alle partecipate, la prima commissione consiliare, il presidente del consiglio, i consiglieri comunali, il commissario liquidatore ed il Prefetto di Messina.  Lo chiedono a gran voce le organizzazioni sindacali  FAISA-CISAL, UIL e UGL preoccupate ancora una volta per l’iter dell’Asm.

“Da diversi anni, si legge nella nota,  apprendiamo  da fonti di stampa locale, la volontà dell’Amministrazione Comunale di procedere ad una reale chiusura della fase liquidatoria di Asm, in atto dal settembre 2011, chiedendo inoltre al Liquidatore attuale, nell’ottobre 2014,  con un incarico temporaneo di 3 mesi, di predisporre una possibile fuoriuscita della Liquidazione. Condividendo appieno la decisione di uscire definitivamente dalla fase liquidazione, considerata anche una migliore situazione economico-finanziaria attestata dall’attuale disponibilità che non risulterebbe più necessaria, riteniamo però, evidenziano i sindacati,  che qualsiasi decisione o proposta non possa prescindere, già in fase preliminare, dal coinvolgimento delle Organizzazioni Sindacali Territoriali e Aziendali e debba essere illustrata e partecipare alle stesse, deputate a tutelare e salvaguardare gli interessi dei lavoratori, al fine di poter dare un giusto e specifico contributo in quello  che potrebbe rappresentare una nuova fase di sviluppo dell’Azienda per un futuro lavorativo sereno e più proficuo.”

 Alla luce di ciò chiedono  un incontro urgentissimo dal momento che l’ultimo si è svolto il 3 novembre 2016 con l’allora assessore alle Partecipate, Mario D’Agostino, al fine di  intavolare una trattativa sull’importantissimo argomento e poter fornire apporto anche dal punto di vista Sindacale.

 Se entro 15 giorni non dovessero ricevere risposte concrete i sindacati avvertono: “ci riserviamo di intraprendere qualsiasi azione che riteniamo opportuna a tutela dell’esistenza di ASM e dei relativi posti di lavoro”

 

Ti potrebbe interessare anche..

Altri Tag:

Articolo più letti